Perché usare Google+ conviene…davvero!

google 2 Google+ è il social network lanciato da Google per competere con Facebook, una piazza virtuale attraverso la quale è possibile rimanere in contatto con gli amici, chattare, effettuare videochiamate, condividere video e foto. La struttura della piattaforma è simile a quella di Facebook ma ha una grafica decisamente più semplice e minimalista. Un’altra differenza rispetto a Facebook è costituita dalle cerchie. Su Google+ infatti gli amici non sono tutti raggruppati in un unico insieme ma suddivisi in cerchie personalizzabili, così che si può decidere di volta in volta a chi far vedere post, foto e video pubblicati. Google+ riserva ad aziende e professionisti delle apposite pagine, mentre il profilo personale è riservato alle persone. Una pagina Google+ può essere creata per qualsiasi cosa e offre possibilità di marketing enormi. I vantaggi derivanti dall’utilizzo della piattaforma Google+ possono essere davvero tanti per un brand. Vediamo quindi quali sono i suoi maggiori punti di forza:
  • Attraverso Google+ è possibile comunicare con i visitatori in modo mirato, grazie alle cerchie. Possiamo quindi offrire una comunicazione personalizzata da suddividere in base a prodotti, servizi o tipologia di clientela.
  • Sappiamo come possano essere importanti le immagini per catturare l’attenzione delle persone, e dunque anche potenziali clienti, sui social media. Si tratta infatti di una comunicazione immediata che stimola  e incuriosisce. Su Google+ si possono pubblicare immagini e creare album fotografici, per raccontare storie interessanti o presentare i prodotti offerti. Ma si possono aggiungere anche immagini utili come istruzioni, animazioni e tutorial, che aiutino a capire i passaggi da seguire per l’utilizzo del prodotto o del servizio offerto.
  • Google+ offre inoltre uno strumento unico, davvero molto utile, si tratta degli Hangout, dei veri e propri “luoghi di ritrovo” dove si possono tenere videoconferenze e videochiamate con più persone contemporaneamente, ma anche condividere contenuti come foto, immagini, documenti e partecipare alle discussioni attivamente e in prima persona. Gli Hangout poi possono essere visualizzati in tempo reale o registrati per poi condividerli e visionarli in futuro.
  • Su Google+ si possono creare degli eventi a cui invitare i visitatori, ad esempio per l’inaugurazione di un negozio, l’evento in un locale e molto altro. Poi, con la funzione “Party Mode” si dà la possibilità a tutti i partecipanti di caricare le proprie foto e i video. Un sistema che garantisce indubbiamente grande risonanza.
  • Un altro strumento molto utile per chi gestisce un’attività è la possibilità di inviare newsletter al proprio pubblico. Attraverso le cerchie si segmenta il pubblico, si creano poi post con contenuti interessanti da condividere con la cerchia newsletter e si invia al tempo stesso una notifica via mail.
  • Collegare un sito con le pagine di Google+ permette inoltre, durante le ricerche su Google, di vedere oltre al sito anche l’attività più recente su Google+.
  • Infine, una pagina Google+ può essere gestita da più amministratori. Ciò significa poter avere il controllo della pagina ma assegnarne tranquillamente la gestione a un web master, a una web agency o a un professionista del settore che si occupi di implementarne contenuti e visite.

Articoli correlati