La geolocalizzazione come strumento di Webmarketing

geolocalizzazione Lo diciamo sempre, con l’avvento dei social network e del web 2.0 il rapporto con gli utenti è cambiato drasticamente, in tanti modi e attraverso strumenti diversi. Uno tra questi è la geolocalizzazione. Vediamo quindi oggi che cosa significa geolocalizzazione e come questa può essere usata nel webmarketing. Geolocalizzare significa “collocare” qualcosa indicandone la posizione geografica e di appartenenza. Ad esempio i risultati forniti dai motori di ricerca sono ormai geolocalizzati nelle vicinanze della posizione attuale in cui si trovano gli utenti. Quindi, in pratica, se siete a Firenze e scrivete sul motore di ricerca di Google “ristoranti di pesce” troverete nomi di ristoranti che si trovano nelle vicinanze, senza dover scrivere – come invece sarebbe stato necessario un tempo - “ristoranti di pesce a Firenze”. Questo tipo di ricerca poi è stata affiancata da Google a risultati mostrati direttamente su Google Maps così che il ristorante, o comunque l’attività in questione, sia ancora più facilmente reperibile a chi si trova nelle vicinanze. Oltre alla geolocalizzazione nei motori di ricerca, questo fenomeno si sta diffondendo moltissimo in ambito social grazie alla diffusione di smartphone dotati di GPS. Il primo tra i social network che si è mosso in questa direzione è stato Foursquare: che utilizza la connessione GPS per permettere agli utenti di comunicare in ogni momento dove si trovano (ristorante, museo, negozio…). Dallo smartphone basta aprire l’applicazione, cercare nella lista dei luoghi che si trovano nelle vicinanze e fare il “check-in” per comunicare così ai nostri contatti dove ci troviamo. L’utente con più check-in presso la stessa azienda o struttura ha poi la possibilità di diventarne Major (sindaco). Dall’altra parte le aziende stesse hanno poi la possibilità di pubblicare offerte legate ai check-in per i clienti che si trovano presso la loro struttura così come particolari vantaggi per chi ne è Major. Ad esempio un bar potrebbe offrire l’aperitivo – o uno sconto sulla consumazione – al primo che effettua il check-in in un determinato lasso di tempo. Si tratta di una pratica già molto utilizzata oltreoceano che si inizia a recepire anche qui in Italia. Foursquare inoltre, è stato il primo, ma non è rimasto l’unico social network che permette di fare tutto ciò. Anche Facebook ha introdotto il servizio Facebook Luoghi, che funziona in pratica nello stesso modo, a parte il concetto di Major. Le aziende poi possono proporre le loro promozioni attraverso il servizio Facebook Deals, collegabile con i Luoghi. La geolocalizzazione offre dunque enormi opportunità di trovare nuovi clienti. Sempre più utenti infatti utilizzano lo smartphone per cercare prodotti e acquistare servizi online. La geolocalizzzione diventa quindi uno strumento molto utile per pubblicizzare la propria attività. Il geomarketing offre un approccio innovativo rispetto al marketing più convenzionale e un supporto concreto alle attività di vendita e sempre più compagnie si affidano ai geo social network per promuovere la propria attività, aumentare la visibilità sul web e attirare nuovi clienti.

Articoli correlati