Instagram per la comunicazione aziendale

instagram Siamo certi che lo conoscete ma, per chi non lo sapesse,  Instagram è un’applicazione gratuita per smartphone che permette di scattare foto e di condividerle. In pochi anni ha raggiunto un successo incredibile, e oggi l’app è usata ogni mese da 300 milioni di persone in tutto il mondo che condividono più di 70 milioni di immagini al giorno. In Italia gli utenti mensili si aggirano intorno ai 7 milioni e continuano a crescere a ritmi sostenuti. Con questi numeri è chiaro che molte imprese hanno iniziato a usare questo social network per consolidare la propria presenza sul web. Instagram offre alle aziende la possibilità di dare una prospettiva privilegiata ai loro followers sui prodotti e servizi offerti. È infatti possibile condividere, attraverso le immagini, le varie fasi del processo produttivo, le storie delle persone che stanno dietro al prodotto finito e il suo utilizzo nella vita di tutti i giorni. Se si vuole avere successo su Instagram sono assolutamente da evitare le foto istituzionali del prodotto semplicemente messo lì, per privilegiare immagini “ispirazionali”, meglio se selezionate secondo un filo logico, una storia. La presenza di un’azienda sul social va insomma attentamente progettata e accompagnata da una strategia di comunicazione basata su contenuti visivi originali. Come in tutti i social poi è essenziale riuscire a coinvolgere il pubblico. E, visto l’argomento, qui un bel contest fotografico è quasi sempre una scelta vincente. Tanti altri metodi sono stati testati in questi anni, alcune promozioni del tipo “al raggiungimento di un certo numero di like si attiva uno sconto per i partecipanti”, oppure “postate una foto su un certo tema e con un certo hashtag per vincere un premio”. Le possibilità ci sono, tutto sta trovare la formula più giusta. Una volta scelta la storia e l’immagine bisogna poi selezionare gli hashtag giusti, quelli di tendenza, e alcuni degli hastag più popolari come #picoftheday, #instamood, ecc  per fare in modo che la foto diventi il più virale possibile. Attenzione a non esagerare però, a nessuno piace vedere la lista infinita di hashtag soprattutto se senza senso. Non dimenticate poi di postare regolarmente, dunque NON scordarsi di postare foto per una settimana e poi metterne 10 tutte insieme. Potete postare più foto nel giro di un giorno  a intervalli di qualche ora in modo da essere presenti nello stream dei followers senza risultare fastidiosi né invadenti. Il post è fatto, l’immagine pubblicata. A questo punto non resta che monitorare le statistiche. Sul web si possono trovare tanti tool anche gratuiti da usare  per avere interessanti indicazioni sugli utenti più attivi o anche sulle ore migliori per postare le foto.

Articoli correlati